Crescere con le fiabe: Vanessa Navicelli, la pace e l’emozioni

Alzi la mano chi non ha mai letto fiabe nella sua vita! O chi ha iniziato a leggerne quando è diventato genitore! O chi vuole leggerne, ma è annoiato dalle solite classiche. O anche chi, come me, non ha mai smesso, perché a volte è proprio nelle fiabe che troviamo soluzioni alle nostre domande.

Bene, a tutti voi con la mano alzata è dedicato questo “Cosa ne penso”.

Le fiabe di cui voglio parlarvi sono due e sono dell’autrice Vanessa Navicelli. Vanessa è un’autrice di romanzi per adulti e ragazzi e scrive storie per bambini. Ha vinto la sezione “Scritture per Ragazzi” dello Scriba Festival di Carlo Lucarelli e vari premi con la Scuola Holden di Alessandro Baricco.

I due libri, però, con cui io sono venuta a contatto e di cui voglio parlarvi oggi sono due fiabe carinissime, per bambini – ed adulti! – illustrate a tema pace ed emozioni.

Un sottomarino in paese” è la storia di un sottomarino da guerra arrivato chissà come “in un paese di collina, non lontano dal mare”, esattamente il giorno delle nozze della figlia del Sindaco. Ovviamente, essendo un sottomarino da guerra l’uomo al suo comando non perde certo tempo! Dichiara immediatamente guerra al paese. Perchè? Beh, perchè a quanto pare sa fare solo quello e, non essendoci altre guerre nel mondo, si accontenta di quegli abitanti miti.

Non smetterò certo ora solo perché non c’è un vero motivo per attaccarvi. In nessuna delle guerre che ho combattuto c’era un reale motivo per attaccare. Eppure le abbiamo fatte lo stesso con grande soddisfazione. Il motivo è un dettaglio. Non ci si fa caso. La guerra la si fa… perchè sì!

 E mentre il Sindaco e gli abitanti cercano di dissuadere il capitano, lui, forte e senza timore, rimane saldo nella sua scelta. Ma il tempo passa e, dopo essere stati attaccati a suon di frutta e pasticcini, i paesani iniziano a non far più caso a lui, anzi, iniziano a trattarlo come un loro concittadino… vediamo così come la figura, prima cattiva, del capitano inizia ad evolversi, a cambiare. A diventare più dolce. Mutamento percettibile anche nei disegni che accompagnano la storia.

page1

Tra varie “avventure”, cosa succederà al nostro capitano? Continuerà la sua guerra o imparerà ad amare?
Essendo una fiaba destinata a bambini, spero di non far nessuno Spoiler dicendo che c’è il lieto fine… come potrei altrimenti consigliarvene la lettura?

Ma passiamo alla seconda fiaba “Mina e il Guardalacrime“…

0010

Il Guardalacrime è l’addetto al controllo – preciso!!! – della quantità di lacrime. Se sono superiori? Suona un allarme! Se non riesce a tenerne il conto son guai!!!
E conta che ti riconta, i conti non tornano: manca LacriMina!!!
Mina, triste e pensierosa, si è allontanata dalle altre lacrime, in cerca di una pozzanghera. E’ intenzionata a buttarcisi dentro! E mentre gira e vaga in cerca della pozzanghera perfetta, fa vari incontri: Nota Musicale, Risata, Salice Piangente, Goccia di Rugiada… tutte la allontanano. Mina è una lacrima e porta tristezza. Nessuno la vuole con sè.
Dopo tutti questi incontri, sempre più triste ed abbattuta, ormai decisa a tuffarsi… ecco che arriva il Guardalacrime a salvarla!!! La ferma, la consola e… le racconta la sua storia.
Così Mina ritrova la fiducia in se stessa e ritorna ad essere felice.

page2

Ho trovato entrambe le fiabe significative ed adatte a bambini anche molto piccoli, a patto che gliele si legga. Io le ho lette in digitale e non ho effettiva contezza delle dimensioni della copia cartacea, ma credo che i caratteri siano sono troppo piccoli perché un bambino possa leggerle, considerando che crescendo iniziano a perdere interesse per queste fiabe. Quindi genitori e zii, rimboccatevi le maniche e leggete queste chicche ai vostri bimbi! Il linguaggio è semplice e chiaro anche per i più piccolini e le illustrazioni belle e colorate… soprattutto quelle di “Mina e il guardalacrime” le ho trovate deliziose!!! Una vera e propria caramellina da scartare!

I temi sono trattati in modo delicato e non assolutamente violento e/o esagerato: la guerra e la pace, l’amore, l’amicizia, le emozioni negative e positive.

Insomma, libri di consapevolezza per piccini (e per i loro adulti) da leggere e sfogliare insieme, per crescere imparando.

Io non vedo l’ora di poterle leggere ai miei nipoti… e voi?


http://vanessanavicelli.com/

(“Un sottomarino in paese”, Vanessa Navicelli. Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform. Copertina flessibile, 58 pagine. Acquistabile qui ad un costo di € 9,00. Versione Inglese qui.

“Mina e il Guardalacrime”, Vanessa Navicelli. Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform. Copertina flessibile, 42 pagine. Acquistabile qui ad un costo di € 8,99.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: